ADERISCI ALL’APPELLO

image_pdfimage_print

logocittadella
PER LA RACCOLTA FIRME DI SOSTEGNO AL PROGETTO CITTADELLA DELLA SALUTE, CLICCARE QUI

Il futuro dell’area dell’ex Ospedale S. Anna e la riqualificazione del quartiere di Camerlata sono all’ordine del giorno nelle istituzioni e nella programmazione urbanistica della città. Sul S. Anna si intrecciano questioni sanitarie, urbanistiche e ambientali di rilevanza provinciale.
Pensiamo che l’area possa divenire una struttura sanitaria sul modello della Cittadella della Salute, vista come punto di riferimento certo per i cittadini e al quale ci si può rivolgere in ogni momento per trovare risposta ai propri bisogni, per trovare continuità assistenziale, per organizzare e coordinare risposte da fornire alle persone, per rafforzare l’integrazione con l’ospedale soprattutto in merito alle dimissioni protette, per migliorare la presa in carico integrata dei pazienti con problemi di salute mentale, per sviluppare programmi di prevenzione rivolti al singolo e alla comunità e/o a target specifici di popolazione (soprattutto gli anziani), per promuovere e valorizzare la partecipazione dei cittadini, per offrire formazione permanente agli operatori e al mondo del volontariato sanitario.
L’intervento in quest’area, che crediamo vada fatto con un approccio multidisciplinare (competenze diverse) e con un progetto sperimentale (socio-sanitario, urbanistico, ambientale, lavorativo), potrebbe garantire una riqualificazione urbanistica a tutta la zona di Camerlata e punti di accesso attrezzati al parco della Spina Verde.
Ogni soggetto deve fare la sua parte fin da subito: la Regione deve finanziare la Cittadella della salute e attuare l’accordo di programma rendendo trasparente e accessibile a tutta la cittadinanza ogni atto onde evitare episodi corruttivi; gli uffici dell’ASL e molte funzioni pubbliche sparse nel territorio possono essere spostati nel monoblocco; le porte del parco del vecchio S. Anna possono essere aperte per un collegamento ciclopedonabile tra via Colonna e San Carpoforo; il Comune deve riprendere in mano la progettazione di un’area strategica per Como.
Nel prossimo periodo organizzeremo una passeggiata dentro il parco del Sant’Anna, chiederemo incontri con la Regione, con l’ASL e con l’assessore all’urbanistica del Comune di Como. Le adesioni al comitato possono essere date ad uno dei soggetti che lo costituiscono o alla mail cittadellasalutecomo@gmail.com.

Il Comitato Cittadella della Salute

FEDERAZIONE PROVINCIALE SEL • UST CISL FP DEI LAGHI • FEDERAZIONE PROVINCIALE PRC • MEDICINA DEMOCRATICA • UIL COMO • UIL FPL COMO • RSU CGIL S. ANNA • RSU UIL SANT’ANNA DI COMO • AMO LA MIA CITTÀ • FUNZIONE PUBBLICA CGIL DI COMO.• CISL FP DEI LAGHI • RSU CISL FP S. ANNA DI COMO.• PACOSEL • ARCI • GRUPPO SPONTANEO DI CITTADINI QUALE FUTURO PER REBBIO • LEGAMBIENTE COMO • ACLI • SINDACATO PENSIONATI CGIL REBBIO • AUSER • LA CITTA’ POSSIBILE COMO